Il 1° giro del mondo in automobile: la storia dell’impresa di un palermitano

Condividi su

Facebook
WhatsApp

L’impresa del giornalista siciliano Franco Nacci che all’età di 40 anni realizzò il primo giro del mondo in automobile, da solo a bordo della sua Fiat Monterosa 1100 curiosamente targata PA18000. Tale impresa risulta ancora più importante perchè ufficialmente controllata dagli Autoclubs di tutto il mondo, che ad ogni passaggio rilasciarono al pilota della scuola del grande Vincenzo Florio il prezioso visto.
Molteplici furono le finalità di questo straordinario evento storico e sportivo, fra tutte quella della propaganda della sicilianità nel mondo, con particolare riguardo alle comunità emigrate, stringendo anche rapporti con le personalità del territorio per creare sinergie e possibilità di collaborazioni intercontinentali a partire dalla Sicilia, non solo a livello di promozione territoriale.
L’impresa di Franco Nacci sotto gli auspici dell’Assessorato al Turismo Regione Siciliana, ha avuto inizio a Palermo il 31 dicembre 1950 per poi terminare l’1 novembre 952  in  22 mesi franco Nacci percorse  72.000 km, attraversò 8 deserti toccando il suolo di 3 continenti e attraversando 33 nazioni
Il tutto è documentato in un raccoglitore di proprietà di un libraio palermitano del Cassaro.
Copertina rigida con immagine fotografica nel piatto superiore
Formato: 47×35,5 – pagine non numerate
Fotografie originali n. 339
Certificati Autoclubs n. 1

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti