Le Catacombe dei Cappuccini e la “Mummia più bella del mondo”.

Condividi su

Facebook
WhatsApp
Le catacombe del convento dei Cappuccini di Palermo, sono un luogo misterioso ed incredibile perchè lungo i corridoi sono appesi più di ottomila corpi essiccati. e rappresentano la collezione di mummie più ampia del mondo.
La Lonely Planet: leader al mondo per le pubblicazione di guide turistiche nell’edizione del 2011 ha inserito anche la città di Palermo come meta tra i 1000 luoghi da vedere nel Mondo
Nella sezione de “10 edifici più inquietanti” troviamo le CATACOMBE DEI CAPPUCCINI.
Riportiamo il testo presente sulla guida:.
“La morbosa Catacombe dei Cappuccini ospita i corpi mummificati e scheletri di circa 8000 palermitani che sono morti tra i secoli 17 e 19. Potere terreno, sesso, religione e condizione professionale sono ancora rigidamente distinti, uomini e donne occupano corridoi separati entro l’area delle donne c’è una sezione di 1 ° classe delle vergini. Vestiti nei loro migliori Domenica, vestiti i cadaveri ‘sono sopravvissuti meglio di alcuni degli stessi corpi”.
A partire dall’Ottocento, era usanza che le mummie avessero sempre più l’aspetto di persone vive: da qui l’uso di trucchi, belletti e di capsule vitree per gli occhi.
Tra le mummie delle Catacombe dei Cappuccini al centro del corridoio principale posto in alto troviamo Antonio Prestigiacomo, dongiovanni del suo tempo (‘700), il quale scrisse nelle ultime volontà che gli mettessero occhi di vetro per poter continuare a guardare le donne anche da morto.
Nelle catacombe c’è anche il corpo di Frate Silvestro da Gubbio morto il 16 ottobre 1599, quello del frate cappuccino come si evince in un cartello affisso, è il più antico presente nei sotterranei.
Tra i tanti corpi essiccati appesi alle pareti troviamo anche in fondo ad un corridoio in una bara con una lastra vitrea “la mummia più bella del mondo”, la piccola Rosalia Lombardo, deceduta nel 1920 all’età di due anni e imbalsamata dal tassidermista siciliano Alfredo Salafia.
Alfredo Salafia (Palermo, 7 novembre 1869 – Palermo, 31 gennaio 1933), ricevette l’incarico di imbalsamare la piccola Rosalia dai genitori che afflitti dal tremendo dolore per la perdita della figlia vollero rendere eterna la sua bellezza. La famiglia della piccola Rosalia Lombardo abitava in Piazza San Francesco di Paola al numero civico 41.
Rosalia Lombardo,  è conosciuta con l’appellativo  “Bella Addormentata delle Catacombe di Palermo”, ritenuta a ragione la più bella mummia del mondo.
Le Catacombe dei Cappuccini si trovano a Palermo in via Cappuccini, 1 all’angolo con via Pindemonte.
.

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti