la più antica “lettera di scrocco” commissionata dalla “Mano nera”

Condividi su

Facebook
WhatsApp

Una lettera rintracciata dal giornalista siciliano Vincenzo Prestigiacomo che la pubblica nel suo volume, per Nuova Ipsa Editore, dedicato alla «Vita mondana e Mano nera nella Palermo della Belle Époque».

Vincenzo Prestigiacomo è un conoscitore dei fatti salienti della vita palermitana a cavallo tra il 1800 e il 1900 dove la vita mondana e quella popolana spesso si incontravano pur viaggiando su piani diversi.

La sua attrazione per tutto quello che riguarda il periodo florido palermitano che va dalla seconda metà del 1800 ai primi del 1900 quando grazie soprattutto alla famiglia Florio e a facoltosi commercianti inglesi Palermo era al centro dell’economia nazionale, consegna allo storico Prestigiacomo un rarissimo documento dell’epoca.

Grande appassionato e anche collezionista  il Prestigiacomo un giorno ha tra le mani una lettera dall’apparenza comune come tante altre risalente alla fine del 1800 ma basta poco per incuriosirlo perchè si rende subito conto che quella che sta visionando è  «La più antica lettera estorsiva mai conosciuta, ed è la testimonianza di un fenomeno molto difficile da documentare. Le lettere, infatti, di solito venivano bruciate». Di sangue blu anche lui, Prestigiacomo, tanto da avere accesso ad archivi, segreti, sussurri di solito custoditi con gelosia dagli eredi dell’aristocrazia di allora.
È una «lettera di scrocco» datata 1897, antesignana delle migliaia di richieste estorsive che nel secolo successivo sarebbero piovute sulle teste di imprenditori e commercianti fino a diventare la maggiore voce di approvvigionamento dei «piccioli» di Cosa Nostra: il racket.
La lettera fatta recapitare ai ricchissimi commercianti inglesi Whitaker, successivamente al rapimento della figlia undicenne Audrey intima di pagare un riscatto di 100 mila lire. «Se fate di testa vostra, le tagliamo mani e piedi», scrive la Mano nera nel gennaio del 1897.

 

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti