Quando il Bagherese Renato Guttuso immortalò le mani di Zoff che alzavano la Coppa del Mondo

Condividi su

Facebook
WhatsApp

Mancano pochi giorni e i Mondiali di Qatar 2022 prenderanno il via senza la nostra Italia. L’incontro che aprirà la kermesse qatariota avrà inizio domenica 20 alle 17. In campo la Nazionale padrona di casa che sfiderà l’Ecuador. La fase a gironi si chiuderà venerdì 2 dicembre. Dal giorno successivo inizieranno gli ottavi. I quarti si giocheranno il 9 e il 10 dicembre. Semifinali in programma il 13-14 dicembre. La finalissima il 18 alle ore 16.

Come detto non ci sarà la nazionale italiana che proprio a Palermo non è riuscita a staccare il pass per i mondiali quella, calcisticamente parlando maledetta serata del 24 marzo 2022 che vide gli azzurri perdere 1-0 contro la Macedonia del nord. Fu un gol dell’ex giocatore rosanero Trajkovski al 92′ ad estromettere l’Italia.

Con questo post vogliamo ricordare la magica notte dell’11 luglio 1982 quando le mani del capitano azzurro Dino Zoff alzarono la Coppa del Mondo in cielo.

Quelle stesse mani vennero immortalate dal pittore bagherese Renato Guttuso che creò il bozzetto del mitico francobollo dal valore facciali di lire 1000.

Sarà l’emblema della vittoria italiana ai Mondiali di Spagna, nel luglio del 1982, il disegno di Renato Guttuso che ritrae per il francobollo celebrativo  le mani del capitano della nazionale, il portiere Dino Zoff, mentre innalzano, tutta d’oro scintillante, la Coppa del Mondo.

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti