“Per sentire il fresco profumo di libertà” Paolo Borsellino

Condividi su

Facebook
WhatsApp

In via Lungarini nel quartiere della Kalsa, a poche centinaia di metri  da via della Vetriera dove Paolo Borsellino è nato,  Salvatore Benintende, in arte TvBoy, ha realizzato un murales dedicato al giudice palermitano.

TvBoy, street artist palermitano, ha valuto rappresentare Il giudice Paolo Borsellino con la sua ventiquattrore in mano e con lo sguardo che si allunga oltre il visibile.

Alle sue spalle sulla parete è riportata la frase “Per sentire il fresco profumo di libertà”

La frase è stata estrapolata da un discorso che Paolo fece subito dopo la Strage di Capaci del 23 maggio 1992 e pochi giorni prima di quella di via D’Amelio del 19 luglio dello stesso anno. Tra le due stragi che hanno segnato gran parte della storia sulla lotta alla mafia intercorsero 57 giorni.

 

Il pensiero di Paolo era questo:

“La lotta alla mafia dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità”.

Con queste parole Paolo Borsellino voleva sottolineare che la lotta alla criminalità organizzata necessitava prima di tutto di un cambiamento culturale che riguardava la società tutta.

Il 29 agosto del 2022 dopo appena quattro mesi che il murales era stato ultimato, con un atto vandalico e meschino l’opera di di TvBoy è stata deturpata il vile gesto è stato compiuto nelle stesse ore in cui sono state rubate  23 statuette che raffiguravano altrettante vittime della mafia e che erano custodite nella chiesa dello Spasimo che si trova nel quartiere della Magione. Lo Spasimo si trova a pochi isolati del posto dove c’era la casa natia del giudice Giovanni Falcone.

 

Ecco qui di seguito alcune frasi epiche estrapolate dai discorsi di Paolo Borsellino:

  • “Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente, misteriosa mafia svanirà come un incubo”.
  • “A fine mese, quando ricevo lo stipendio, faccio l’esame di coscienza e mi chiedo se me lo sono guadagnato”.
  • “Palermo non mi piaceva, per questo ho imparato ad amarla. Perché il vero amore consiste nell’amare ciò che non ci piace per poterlo cambiare”.
  • “E’ normale che esista la paura, in ogni uomo, l’importante è che sia accompagnata dal coraggio. Non bisogna lasciarsi sopraffare dalla paura, altrimenti diventa un ostacolo che impedisce di andare avanti”.

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti