Palazzo Mirto: Tra Arte, Storia e Sfarzo – Un Museo Vivente nel Cuore di Palermo

Condividi su

Facebook
WhatsApp

Palazzo Mirto, una gemma storica di Palermo, si presenta come un museo intriso della propria storia e dell’eleganza senza tempo che ha caratterizzato la dimora aristocratica della nobile famiglia Filangeri per quattro secoli. Situato in via Merlo al numero 2, questo palazzo iconico affonda le sue radici nel XIII secolo e ha attraversato varie fasi costruttive, subendo rifacimenti nel corso dei secoli che ne hanno plasmato l’aspetto attuale.

Visitare Palazzo Mirto è come fare un viaggio nel passato, immergendosi nella residenza nobiliare di un grande casato. Il percorso di visita, attualmente concentrato sul primo piano, offre l’opportunità di esplorare ambienti sontuosamente arredati. Le pareti, impreziosite da rivestimenti in pannelli serici, arazzi, tendaggi e dipinti murali e su tela, testimoniano il gusto sofisticato e l’attenzione dei proprietari per le diverse forme d’arte.

I saloni di Palazzo Mirto rivelano una straordinaria varietà di oggetti d’arte, dalle collezioni di porcellane, maioliche e ceramiche siciliane a orologi, ventagli, vetri, armi, pezzi da presepe e bronzetti. Ogni elemento è il risultato di attente committenze ad abili artigiani locali, riflettendo la cura e l’amore con cui sono stati raccolti nel corso dei secoli.

L’ingresso al piano nobile introduce i visitatori a un affascinante giardino pensile, dominato da una sontuosa fontana dallo stile rococò. Quest’opera d’arte è arricchita da conchiglie e statuette, creando un’atmosfera magica e unica nel suo genere. La suggestiva fontana barocca, con la sua grotticina artificiale e le voliere affiancate, contribuisce a conferire al luogo un impatto scenografico straordinario.

Palazzo Mirto è strettamente legato alla storia della famiglia Filangeri, una delle più importanti famiglie normanne in Sicilia e nel Mezzogiorno d’Italia. Originari del XIII secolo, i Filangeri sono ancora oggi ricordati come discendenti del leggendario cavaliere Angerio, giunti in Italia al seguito di Tancredi d’Altavilla.

La magnificenza di Palazzo Mirto è stata anche catturata sullo schermo nella serie TV “I Leoni di Sicilia”, dove il palazzo è stato scelto per rappresentare con sfarzo la storia dei Florio. Il regista, per catturare appieno l’essenza dell’originale dimora aristocratica, ha utilizzato sia gli interni di Palazzo Mirto che altri set, conferendo alla produzione un tocco di autenticità e grandezza. Questa scelta riflette la bellezza intrinseca di Palazzo Mirto, che continua a essere una testimonianza vivente della ricca storia e dell’arte che hanno plasmato la cultura siciliana nel corso dei secoli.

Foto: concorso fotografico organizzato dalla pagina “Palermo & palermitani” di Francesca Fragiglio : Fontana Palazzo Mirto

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti