“Cronache palermitane: cinque romanzi che raccontano un millennio” (Bonfirraro)

Condividi su

Facebook
WhatsApp

Cinque letture, cinque romanzi, cinque viaggi per attraversare mille anni di storia palermitana. La casa editrice Bonfirraro propone cinque opere ambientate a Palermo, ognuna narrando fatti e fattori che hanno scritto la storia del capoluogo siciliano. Un viaggio avvincente tra la storia e le storie di Palermo.

Palermo è una città ricca di storie da raccontare, e la casa editrice Bonfirraro si è distinta per la produzione di narrativa di alta qualità. Un elemento distintivo è l’attenzione particolare alle verità storiche mai rivelate, affiancata da una fortunata linea di saggi e inchieste su temi di forte impatto sociale.

Vi consigliamo cinque romanzi ambientati a Palermo, ciascuno rappresentante un periodo diverso della storia della città.

“Il mistero della tomba di Federico II” (Daniela Scimeca)
Un’improvvisa tragedia scuote la vita di Caterina, una brillante insegnante universitaria a Palermo, la cui esistenza viene stravolta dalla morte improvvisa del padre, il decano dell’ateneo. In seguito a questa tragedia, Caterina si ritrova in una ricerca storica intricata che suo padre stava portando avanti prima di morire. L’arcivescovo, conscio dell’importanza di continuare l’indagine, invita Caterina a dedicarsi al mistero che circonda la sepoltura di una donna misteriosa accanto all’imperatore Federico II, custodita in una maestosa tomba di porfido rosso nella Cattedrale di Palermo.

Accettando la sfida, Caterina si unisce a due compagni di ricerca altrettanto eclettici: Peter Marchett e padre Carmelo. Inizia così un affascinante viaggio nel tempo e nello spazio, che li conduce dalle affascinanti strade di Palermo fino alle antiche terre di Alessandria d’Egitto.
Un thriller dove la storia diventa una chiave di lettura per esplorare le profondità del passato e scoprire segreti sepolti sotto strati di tempo. Caterina, Peter e padre Carmelo si immergono in un mondo di intrighi storici, svelando una trama intricata che collega il presente con il passato. Un’opera avvincente che trasporta i lettori attraverso epoche e luoghi, donando loro una prospettiva unica sulla vita e il mistero che circonda uno dei personaggi più enigmatici della storia.

“I vendicosi” (Nicola La Barbera)
In questo avvincente racconto di vendetta e redenzione, di perdizione e riscatto, l’autore ci trasporta attraverso i secoli mantenendo intatto il fascino della trama. La storia, ispirata alla misteriosa setta dei Vendicosi, precursori dei Beati Paoli, si svolge nella Palermo sotterranea del XII secolo, tra cunicoli e segreti intricati.

L’autore abilmente mescola ricostruzione storica e finzione narrativa, creando un’opera che affonda le radici nella tradizione ma si libra con audacia sulle ali della fantasia. La trama, magistralmente congegnata, si avvale di fatti e personaggi storici autentici, utilizzati con maestria per conferire credibilità al racconto e per contestualizzare il periodo in cui si svolge.

La nota dell’autore accompagna il lettore nel mondo da lui creato, dichiarando chiaramente che, nonostante l’utilizzo di fatti e figure storiche reali, il racconto è interamente frutto della sua immaginazione. Questo equilibrio tra realtà e finzione contribuisce a rendere la narrazione avvincente e coinvolgente, adatta tanto agli amanti della tradizione quanto ai lettori contemporanei in cerca di storie che uniscano il passato e la fantasia in un connubio avvincente.

“L’ultimo principe di Sicilia” (Elio Manili)
L’ultimo principe di Sicilia ci trasporta nella Palermo della seconda metà del 1700, quando il principe Ercole Michele Branciforte viene coinvolto nei fatti che hanno caratterizzato il periodo di profondo travaglio storico iniziato nel 1773. In quell’anno, infatti, scoppiarono tumulti che portarono all’allontanamento del viceré Giovanni Fogliani.

Nel 1781, il marchese Domenico Caracciolo arrivò a Palermo per assumere la carica di viceré. Appartenente alla società dell’Illuminismo, decise di smantellare la solida roccaforte feudale e aristocratica di Sicilia, rimanendo nell’isola fino a gennaio del 1786. Il viceré si trovò ad affrontare la difficile sfida di ridurre i privilegi dell’aristocrazia e della Chiesa.

Tra gli eventi significativi di quel periodo, va menzionato l’avvelenamento di Francesco Maria Venanzio, principe di Caramanico, causato dagli intrighi di corte legati alla lotta per il potere. Inoltre, si registrò la decapitazione dell’avvocato Francesco Paolo Di Blasi, sostenitore di un nuovo ordine politico e sociale, e lo scoppio della rivoluzione francese.

Quest’ultima portò allo sbarco a Palermo di re Ferdinando e della regina Maria Carolina d’Austria. Nel medesimo periodo, si assistette allo scioglimento del secolare parlamento siciliano. Nel 1812, l’isola abolì il feudalesimo.

“Amunì (Alessia D’Anniballe)
“Amunì” è il coinvolgente romanzo di Alessia D’Anniballe, che racconta la straordinaria storia di Totò, figlio di Giuseppe Giuffrè. La trama si dipana nel periodo successivo alla Seconda Guerra Mondiale, un’epoca segnata da profondi cambiamenti e opportunità inaspettate.

Totò, cresciuto in un contesto familiare intriso di tradizione e pragmatismo, si trova a fare un incontro destinato a trasformare radicalmente il corso della sua vita. A pochi passi da casa, in un sontuoso palazzo, vive donna Luisa, una figura enigmatica che si rivelerà fondamentale nel plasmare il destino di Totò. È attraverso questa donna affascinante che Totò scopre l’amore per i libri, aprendo le porte a un mondo di conoscenza e possibilità.

Nonostante le perplessità e le resistenze del padre Giuseppe, convinto che la cultura non porti sostentamento, Totò si lascia travolgere dalla passione della lettura. Mentre il padre gestisce con dedizione una modesta osteria, e le sorelle Rosa e Concetta contribuiscono all’attività familiare, Totò si immerge negli studi universitari in lettere, perseguendo con tenacia il suo sogno di conoscenza.

16000 passi per innamorarsi di Palermo (Arena Salvatore)

16000 Passi per Innamorarsi di Palermo è una guida romanzata della vivace città siciliana, con un percorso che parte dal cuore della città, i Quattro Canti, offrendo un’esperienza culturale e culinaria unica. Attraverso le storie raccontate dal vostro amico locale, avrete l’opportunità di scoprire una Palermo che si svela attraverso la storia dei suoi monumenti, affascinanti aneddoti e prelibate degustazioni di piatti tipici che hanno conquistato il palato di numerosi viaggiatori.

Durante la passeggiata, si tratteranno argomenti vari, tra cui romanzi, film e persino sport. Ruggero vi intratterrà con storie di persone comuni che sono diventate figure di spicco, condividendo momenti felici e, purtroppo, anche quelli tristi. Emergerà un quadro di una città vibrante e pulsante. Palermo si presenta come una realtà contraddittoria, capace di smentire o confermare le vostre impressioni in ogni istante; una città che, nonostante la sua confusione, riesce a mantenere un’armonia affascinante.

I Libri puoi trovarli nelle migliori librerie o richiederli  a Bonfirraro Editori

Viale Signore Ritrovato, 5
94012 – Barrafranca – EN
0934 464646
info@bonfirraroeditore.it
Tutti i testi Bonfirraro puoi trovarli anche a PALERMO alla libreria Zacco  via Vittorio Emanuele 423.

 

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti