Palermo ricorda la cantante Giuni Russo con una targa nel palchetto della musica.

Condividi su

Facebook
WhatsApp

Il Palchetto della Musica di Piazza Castelnuovo che guarda verso il Teatro Politeama sarà legato indissolubilmente al nome Giuni Russo, all’anagrafe Giuseppa Romeo, la straordinaria cantautrice palermitana morta prematuramente il 14 settembre del 2004 a Milano all’età di 53 anni a causa di un brutto male. Giuni Russo era nata a Palermo il 10 settembre 1951, giovanissima inizia a studiare canto e composizione che gli permettono di affinare le sue doti canore che gli permetteranno di raggiungere una potenza vocale tanto da attirare l’attenzione e l’interesse dei discografici.

Raggiungerà la grande platea grazie al brano “Un’estate al mare”, era il 1982 quando toccava i vertici delle classifiche italiane.

Ci sono voluti diciotto anni affinchè la sua terra natia desse merito all’artista del Borgo Vecchio, quartiere popolare tra il porto e il teatro Politeama.

Nell’Ottobre del 2022 grazie ad una iniziativa del giornale Palermo Today portando avanti una petizione che ha raccolto migliaia di firme da tutta Italia, e anche ai continui solleciti della nostra pagina facebook Palermo & palermitani, nelle vicinanze del Palchetto della musica di Piazza Castelnuovo e stata affissa su un cubo una targa che ricorda Giuni Russo, la cantante palermitana  che con la sua voce ha fatto vibrare le corde dell’anima di tantissime persone. Sulla targa marmorea c’è scritto:  “Qui, a soli 10 anni, sul Palchetto della Musica si esibì pubblicamente per la prima volta, l’artista Giuni Russo, cantante e musicista (Palermo 1951-Milano 2004)”. Nella stessa piazza in un piano bar una giovanissima Giusi Romeo deliziava gli avventori.

 

Lascia un commento

Salvino Arena

Salvino Arena

Articoli recenti